Crea sito

Radura – Effetto Della Veduta D’Insieme – Un piccolo “Monumento” emo.

Radura – Effetto Della Veduta D’Insieme

Anno: 2021

Paese di provenienza: Italia

Genere: emocore, screamo

Membri: Andrea, Mario, Luca

Casa discografica: Hir, Dischi Decenti, General Soreness, Non Ti Seguo Records, Pundonor Records, Voice Of The Unheard Records, Sad React Records, Clever Eagle Records, Desperate Infant Records

1. La Luce Che Copre Gli Angoli

2. Se Questa E’ La Nostra Festa

3. Monumento

4. Rintocchi

5. Parigi

6. Tutto Il Tempo Che Ho Passato A Non Vedere

7. Riflessi

8. Araucaria

9. Costellazione|| Pareidolia

I Radura si sono affacciati sul panorama emo nel 2016, anno in cui hanno pubblicato il loro primo EP omonimo. Da lì per il gruppo di Milano un full length (La Fine Degli Uomini Faro del 2017), curiosamente proposto anche in versione strumentale, uno split con i Flowers & Shelters nel 2018, per giungere al 2021 con Effetto Della Veduta D’Insieme, anticipato dai due singoli Araucaria e Riflessi. Per il parere di chi scrive è questo di cui voglio parlare oggi a costituire l’opera migliore espressa dai Radura fino ad oggi.

Che il genere musicale suonato dal terzetto milanese sia portatore di una struggente malinconia, per non dire dilaniante tristezza, è pressoché matematico e neppure con questa giovane compagine ci troviamo di fronte ad una grande variazione sul tema. A colpire dei Radura è comunque quel pizzico di coraggio che li porta ad aprire un disco con una traccia come La Luce Che Copre Gli Angoli, uno stringato arpeggio melodico dall’approccio mi verrebbe da dire autoriale. Impressione che permane durante l’ascolto di Effetto Della veduta D’Insieme, album dominato dalla feroce tristezza di Se Questa E’ La Nostra Festa, dalla potenza ritmica di Rintocchi e dalle voce campionate, come in Parigi, che donano veramente un appeal ricercato al tutto.

Tutto Il Tempo Che Ho Passato A Non Vedere si apre con delle chitarre davvero ispirate, che circondano con un’atmosfera estremamente emotiva, salvo poi esplodere in urla disperate e colpi di piatto impietosi. La traccia in questione, vero e proprio unicum del disco, raggiunge quasi i nove minuti di durata e in questo periodo i Radura alternano in maniera interessante, quasi anarchica, momenti più concitati a fasi decisamente riflessive pregne di un’emotività raggelante. Molto particolare anche la seguente Riflessi, sviluppata su linee di basso che sono delle vere finezze e conclusa da chitarre acustiche di grande maturità. E se questo vi conquisterà sicuramente non potrà passare inosservato il refrain strumentale di Araucaria. Fondamentalmente la grandiosa bellezza di Effetto Della Veduta D’Insieme sta tutta nella bravura con cui i Radura hanno saputo tirare fuori il meglio dai particolari solitamente meno visibili delle strutture musicali, cioè appunto una musicalità raffinata e da veri musicisti; potrà sembrare una banalità detto così ma una cosa è affidarsi ad un ritornello orecchiabile e banale, un’altra è creare del bello da scritture tutt’altro che superficiali. Costellazione|| Pareidolia non fa’ altro che confermare quanto di buono fatto lungo tutto l’album dimostrando quanto i Radura si siano impegnati per quest’ultimo lavoro, fatto di doppie voci che prendono forma alle spalle di sentieri vocali già consolidati e di partiture di chitarra poetiche e struggenti. Se non stiamo parlando di un capolavoro dell’emo ci andiamo molto vicino.

Voto: 9

Zanini Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.