Arma Infero I: Il Maestro di Forgia – F. Carta. Recensione Emanuele Airola

Titolo: Arma Infero I: Il Maestro di Forgia;

Autore: Fabio Carta

Editore: Inspired Digital Publishing (Pubblicazione maggio 2015)

Arma InferoLe vicende di questo affascinante romanzo si svolgono su di un pianeta morente, Muareb. Un luogo anticamente colonizzato dalla specie umana che, grazie alla sua tecnologia e tenacia, era riuscita a insediarvisi, convivendo con un ambiente aspro che aveva contribuito a forgiare persone dure e caparbie.

Al momento della narrazione vi langue una umanità in declino, morente, che si crogiola nel ricordo di un passato glorioso nel quale la loro civiltà aveva prosperato. Un periodo spazzato via da un conflitto di ineguagliabile ferocia.

Il racconto avviene in prima persona tramite Karan; uomo ormai anziano e sofferente che ripercorrerà la sua vita, nonchè amicizia, con Lakon personaggio criptico, martire tiranno, ed artefice della Fine. Lakon risulta essere l’elemento chiave nel racconto di Carta; personaggio enigmatico, dal passato misterioso. Il suo aspetto inusuale e misterioso, quanto il suo ritrovamento sulla superficie di Muareb, richiamerà alla popolazione della Flange, un passato ormai avvolto nel mito e percepito in modo finalistico, attraverso il filtro del tempo.

Karan e Lakon rintracceranno le loro strade molto presto. Cammineranno a fianco percorrendo un sentiero sociale che li porterà dagli strati più bassi della complessa società di Muareb, fino a ricoprire il grado di Cavalieri della Falange, piloti dei mirabolanti Zodion, progettati dagli antichi coloni umani per il percorrerei liberamente gli aspri calanchi del pianeta.

Pregevolissimo lo stile narrativo che permette al lettore di immedesimarsi sin dalle prime pagine nella storia.

Raffinata la descrizione della Società di Muareb come elegante e curata l’evoluzione dei personaggi. Il romanzo, primo volume di una trilogia, è volutamente privo di una chiara e netta conclusione. Questo non farà altro che incuriosire il lettore che ha accettato di addentrarsi nel mondo che Carta ci ha preparato.

Emanuele Airola

Precedente Eddie Bunker - Diffidia (EP) - Post hardcore per un debutto che colpisce! Successivo Il grande abbaglio - F. Manti & E. Montolli - Recensione di Sandra Pauletto

Un commento su “Arma Infero I: Il Maestro di Forgia – F. Carta. Recensione Emanuele Airola

  1. Daniela il said:

    Romanzo di fantascienza e fantasy scritto con grandissima proprieta’ di linguaggio e con una trama molto ben delineata.
    Le descrizioni sono molto dettagliate e accurate e ti fanno vivere la situazione creata dall’autore in maniera completa. Man mano che ci si addentra nella lettura, il ritmo della scrittura cambia e riesce a coinvolgere il lettore catturando sempre di piu’ l’attenzione.
    Forse complesso per chi si addentra per la prima volta in questo tipo di romanzo, ma sicuramente un ottimo libro per gli amanti del genere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.