Recensione – Infernum 616 – di David Zurdo e Angel Gutiérrez

12Recensione “ Infernum 616 ” di David Zurdo e Angel Gutiérrez

Data di ucita 2009 edito dalla Sperling & Kupfer

 

infernumSpagna.

Il corpo di un sacerdote riesumato sorprende tutti perchè le sue ossa sono completamente frantumate,
e all’interno della bara è incisa una frase inquietante: “Tutto è inferno”.

Nel frattempo, in altre città del mondo avvengono eventi inspiegabili.

Il Vaticano si muove affidando il compito di spiegare questi eventi a Padre Albert Cloiser, un giovane gesuita che appartiene ad un gruppo segreto chiamato “I Lupi di Dio”. L’indagine lo porterà a Boston, dove incontrerà una psichiatra alle prese con un caso molto difficile, tra possessione e pazzia. Riuscirà Padre Cloiser a dipanare la matassa?
“ Infernum 616 ” è un mix molto sapiente di elementi thriller, esoterici e religiosi.

Nel romanzo  ” Infernum 616 ” si racconta anche di possessioni e manifestazioni del Maligno e altri eventi di tipo paranormale o inspiegabili che io personalmente amo molto e
credo che questi elementi si incastrino perfettamente nella storia raccontata con dovizia e maestria da
Daniel Zurdo e Angel Gutièrrez  due giovani laureati in ingegneria e specializzati in misteri storici ed
eventi soprannaturali.

Il loro romanzo, è scritto bene, in modo chiaro e con uno stile che si contraddistingue sicuramente, tanto è pulito ed interessante. Qualcuno potrebbe dire che gli argomenti trattati non sono così originali, ma ritengo che  se in una storia, vengono mescolati sapientemente e spiegati con le dovute documentazioni, rendono il racconto sicuramente interessante. Io personalmente ne ho letti davvero molti di questo genere ma ho apprezzato moltissimo lo scorrere degli eventi in questo romanzo che non annoia mai.

Dall’inizio è un crescendo di eventi che spingono per leggere fino all’ultima pagina, inoltre, vengono spiegate anche alcune cose che forse non tutti sanno come ad esempio:  il motivo per cui, il numero del Maligno è 616 anziché 666.

Una nota di merito va anche ai protagonisti che sono talmente particolari da fare in modo che il lettore si affezioni subito a loro.

Ritengo, che il livello narrativo sia molto alto; il romanzo è carico di tensione e suspence e
personalmente, mi ha tenuta incollata dalla prima all’ultima pagina. Non contenta di questo, una settimana
dopo averlo finito l’ho riletto di nuovo. Consigliatissimo agli amanti del genere horror/paranormale come
me, ma lo consiglio caldamente anche a chi non è avvezzo a letture di questo tipo, proprio perchè al suo
interno come  già detto, troviamo una mescolanza di generi che si accorpano perfettamente,
creando una storia che non dimenticherete tanto presto, questo, penso sia uno dei motivi per cui in
Spagna i due autori sono campioni d’incasso.

Ottimo lavoro e complimenti a Zurdo e Gutièrrez per il romanzo ” Infernum 616 ”

E poi, cari lettori, almeno per quello che mi riguarda, è sempre interessante leggere di eventi che non hanno
spiegazioni scientifiche. Anche se sono storie inventate, c’è sempre un fondo di verità al loro interno che
stimolano la curiosità di sapere. Se non avete mai letto romanzi incentrati sul mondo sovrannaturale,
provate ad iniziare da questo. Scommettiamo che poi continuerete?

Teresa Breviglieri

Precedente Blade Runner 2049 - Ricchezza di contenuti ed estetica straordinaria. Successivo Museo della follia da Goya a Bacon fino al 19.11.17

Lascia un commento

*