Il fantasma di San Michele di Alessandro Reali – Fratelli Frilli Editori

Il fantasma di San Michele di Alessandro Reali – Fratelli Frilli Editori

San MicheleC’è davvero un fantasma dietro la morte improvvisa dell’uomo che camminava avvolto nella nebbia?

Testimoni raccontano di un’ombra che fugge anziché soccorrere il mal capitato.

Una donna anziana sostiene di aver visto una figura aggirarsi in zona San Michele i giorni successivi, e lo stesso investigatore giunto sul posto per indagare e parlare con dei testimoni ha la sensazione di esser seguito nonostante non ci sia nessuno.

Un giallo, questo di Alessandro Reali, che rivede la eterogenea coppia di investigatori privati Sambuco e Dell’Oro tornare a lavorare ad un nuovo caso. Probabilmente molti di voi già li conoscono visto che la loro prima indagine intitolata: “Fitte nebbie”, sempre edito dalla Fratelli Frilli Editori, risale all’ottobre 2012. Per chi non li conoscesse presentiamo un attimo gli investigatori: uno donnaiolo a tratti sordido, ma a modo suo molto legato alla famiglia, l’altro molto più misurato ed idealista, ama con tenerezza e si accontenta dello stato d’animo che questo gli procura, senza osare troppo.

Giallo intrigante e dai risvolti inaspettati. Che segue il filo di vecchie lettere scritte troppo tempo prima e conservate ad un prezzo forse troppo alto. Passato e presente si mescolano nella memoria dei protagonisti quasi tutti di una certa età ai quali si collegano a modo loro giovani scapestrati che non si fermano davanti a nulla pur di rincorrere il dio denaro. Romanzo dalla scrittura a volte forse troppo diretta, ma che rende bene il carattere dei personaggi e i loro stati d’animo.

Oltre all’incalzare delle indagini e all’intrecciarsi di morte e omicidi, una quotidianità stanca e sconfitta fa da sfondo alla vita di tutti i protagonisti, compresi quelli principali. Per risolvere il caso i due investigatori Sambuco e Dell’Oro dovranno farsi strada tra segreti e rancori che affondano le loro radici nella nebbia del tempo dove i torti devono venir pagati. Giallo scorrevole che riesce ad incuriosire il lettore accompagnandolo pagina dopo pagina ad una realtà finale inaspettata ed agghiacciante.

Sandra Pauletto

Precedente Intervista a Ilaria Tuti autrice di "Fiori sopra l'inferno" Successivo Rodin Un grande scultore ai tempi di Monet Treviso 24.2 - 3.6.18

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.