Recensione: TRUE LEGENDS:  – Reclutamento – Robin Edizioni

RECENSIONE: TRUE LEGENDS:  Reclutamento –

Di Sergio Mastrillo, Cristian Gaito, Riccardo Vezza e Salvatore Vita

True Legends è un audace proposta letteraria  unica nel suo genere, sia per il fatto di esser stato scritto addirittura a otto mani (quattro autori), sia per l’argomento che fonde assieme il più popolare degli sport con tematiche che di spensierato hanno ben poco.

È a tutti gli effetti un volume distopico che nelle sue 480 pagine circa,  affronta da un punto di vista  nuovo e auspicabile, la politica futura.

Inizialmente pensavo a qualcosa di simile al film “Fuga per la Vittoria”, ma il discorso invece è molto più ampio, al punto che “True Legends – Reclutamento” è solo il primo volume di una serie.

Scrittura fluida e diretta che a volte non si preoccupa di usare un linguaggio colorito.

Il libro è solo apparentemente incentrato sul calcio. Nel nostro presente, per molti appassionati,  gli esiti di una partita influisce sull’umore, in questo romanzo il risultato della competizione influenzerà la sorte del pianeta  Terra e il suo equilibrio politico.

È consigliabile anche a chi di calcio non se ne intende perché, per quanto potrebbe non apprezzarne alcune sfumature, come il coinvolgimento della FIFA,  si appassionerà alla storia e ai suoi personaggi ottimamente tratteggiati.

La struttura del libro è divisa in capitoli, ogni capitolo permette di conoscere un personaggio, mettendo il lettore in grado di scegliere il suo preferito, del resto ogni tifoso ne ha uno nella squadra.

Ambientazione futuristica e fantascientifica e a tratti post-apocalittica. La terra nel futuro di True Legends è solo uno dei pianeti tra quelli abitati, ma ben lontana da esser relegata ad un territorio di serie B.

È presto per sapere se cambieranno le cose essendo a questo volume, come detto il primo di una serie.

Buon lavoro di pluralità quello dei quattro autori, che sono stati capaci di unire il calcio e i suoi aspetti ad un’ambientazione fuori dagli schemi.

True Legends è molto più di un libro sul calcio, è molto più di un distopico libro di fantascienza, è qualcosa che non trova imitazioni in campo letterario, al punto da poterlo catalogare come pioniere del  genere distopico-sportivo.

Sandra Pauletto

Precedente Borsellino via D'Amelio. I processi (3/3) Successivo Heilung - Futha - Viaggio nel folclore nordeuropeo difficile da dimenticare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.