RECENSIONE COMPROMESSO CON L’ASSASSINO Di Mauro Colajacomo

RECENSIONE COMPROMESSO CON L’ASSASSINO

Di Mauro Colajacomo

Robin editore, collana Le Giraffe Noir

compromessoLa lingua italiana ha tra le sue caratteristiche quella della polisemia, ed il titolo del romanzo di Colajacomo gioca anche su questo. Compromesso con l’assassino a prima vista appare come ciò che in realtà non è.

Esiste infatti compromesso e compromesso.

Il compromesso di cui si parla è un accordo di compravendita in questo caso di un’abitazione. Non ci sono scene violente, il romanzo si presenta piuttosto riflessivo e il lettore entra in scena a fatto avvenuto.

Originale la struttura del romanzo in cui di volta in volta quasi come in una partita di tennis, sappiamo dell’uno e dell’altro, dove l’uno e l’altro sono rispettivamente il veterinario che vuole acquistare la casa e … l’ipotetico assassino che vuole liberarsene.

Curioso il fatto che i nomi propri dei personaggi siano praticamente assenti.

Ottime descrizioni e riflessioni rendono il testo  più un thriller psicologico a tratti filosofico viste anche le citazioni contenute tra le righe,  piuttosto che un vero e proprio noir.

Facciamo presente che l’autore Mauro Colajacomo nella vita, oltre alla scrittura fa  il veterinario ed uno dei protagonisti principali è appunto un veterinario…

In duecento pagine l’autore fa dannatamente riflettere sulle conseguenze delle azioni, giuste o sbagliate che siano, ma chi è davvero in grado di valutare quando e se un’azione è giusta o sbagliata? Quello che è giusto per uno potrebbe essere sbagliato per l’altro e allora come muoversi?

Quando un individuo può essere definito assassino? Solo quando uccide, oppure esistono delle variabili?

Tutte queste domande troveranno possibili risposte nel romanzo. Compromesso con l’assassino di Mauro Colajacomo edito dalla Robin Editore,  ne farà nascere delle altre, ma solo al lettore più attento, capace di scovare tra le righe anche quanto per scelta non è stato scritto.

Sandra Pauletto

Precedente Impressioni d'oriente. Arte e collezionismo tra Europa e Giappone Successivo L' estate del '62 - Racconto inedito di Rosario Russo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.