RECENSIONE – COME UN DELFINO –  Di Gianluca Pirozzi (Collana Erudita)

RECENSIONE – COME UN DELFINO –  Di Gianluca Pirozzi (Collana Erudita)

 

I lettori de I Gufi Narranti conoscono già l’autore Gianluca Pirozzi perché abbiamo già avuto il piacere di intervistarlo ormai diverso tempo fa in seguito alla sua pubblicazione precedente.

Il suo nuovo lavoro che abbiamo letto di recente  è il romanzo “Come un delfino”,  un libro denso e complicato a livello emotivo ma fluido e semplice nella scrittura, maturata sicuramente rispetto agli scritti precedenti, segnale che l’autore va migliorandosi volume dopo volume.

È un libro che porta il lettore a vivere la vita di Giovanni, detto Vanni, in tutte le sue fasi:  dall’ infanzia alla maturità. È un romanzo dove regnano i sentimenti e l’ emozioni nelle loro forme più forti e intense.

Il libro di Gianluca Pirozzi affronta le varie complessità che ognuno di noi potrebbe ritrovarsi a fronteggiare  nella vita portando il lettore ad immedesimarsi con estrema facilità nel protagonista.

In Come un delfino c’è spazio anche per l’amore omosessuale, che viene trattato senza mai cadere nel morboso a differenza (e noi applaudiamo) di tanti autori che giocano sul filone che ultimamente nei libri va tanto di moda.

In “Come un delfino” c’è molto su cui riflettere,  essendo molti i temi sviluppati. Al termine della lettura il percorso di crescita che si legge nel protagonista in qualche modo fa maturare anche il lettore, che viene portato a vedere il mondo e la vita con occhi diversi, più consapevoli delle dinamiche quotidiane.

Romanzo che richiede una lettura attenta scevra da sovrastrutture mentali per poter assaporare ogni pagina e coglierne significati e sfumature.

Un libro che merita quindi la vostra attenzione e che lascerà dentro di voi un segno anche e soprattutto dopo averlo finito di leggere.

Complimenti davvero all’autore Gianluca Pirozzi e all’editore per avere avuto la sensibilità di metterlo in catalogo.

David Usilla

Precedente MOSTRA VAN GOGH MONET DEGAS FINO AL 1 MARZO 2020 Successivo ACCABADORA – LA MORTE SARDA Approfondimento di Teresa Breviglieri

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.