Quattordici spine – Rosario Russo  Algra Editore Recensione

Recensione “Quattordici spine. La prima indagine dell’ispettore Traversa”.  Rosario Russo

 Algra Editore

Ottima prova per Rosario Russo e il suo nuovo lavoro: “Quattordici spine”. Noir da subito, accattivante, che ti butta nella storia togliendoti il respiro, salvo poi ridartelo qualche pagina più in là quando, presa una boccata di ossigeno, assieme all’ispettore Traversa, passo dopo passo dissipani la matassa. Intreccio non semplice, come il tema che affronta.

La scrittura di Rosario Russo chiara e lineare permette al lettore di godersi a pieno personaggi e indagini, collegamenti palesi o nascosti che ci porteranno all’epilogo finale. Di chi è il corpo senza vita la cui ingombrante presenza ci accoglie nelle prime pagine?

Che legame c’è, se c’è, con un religioso trovato morto nella basilica di Acireale ? Tutti conoscono don Mario Spina e la sua uccisione passa di bocca in bocca, lasciando scioccati i fedeli che stravedevano per lui.

Mario Spina, una spina appunto, ma nel titolo ce ne sono quattordici. Quattordici spine come i quattordici giorni che l’ispettore Traversa impiega per scendere all’inferno dei vivi, in una realtà tristemente attuale, per poi risalire portando con sé il colpevole.

Ma quanti sono sul serio i colpevoli ?

È più colpevole chi compie il reato o chi sa e tace?  Spinosa storia quella in cui deve rimestare l’ispettore Traversa, resa con maestria dalla penna della nuova promessa del panorama letterario italiano: Rosario Russo.

Libro che fa riflettere su diverse questioni.

Fin dove può arrivare il limite della riconoscenza? E dell’amicizia? Nel loro nome è tutto concesso e giustificato? Esiste forse una ricompensa o regalo che possa annullare ogni torto subito? Qual è il confine tra vittima e carnefice?

Lo scoprirete leggendo il romanzo di Rosario Russo:  “Quattordici spine. La prima indagine dell’Ispettor Traversa” edito dalla Agra editore. Un libro che merita la vostra attenzione.

Sandra Pauletto

 

Precedente Omaggio a Cosimo I - Cento Lanzi per il Principe Successivo La memoria della bicicletta Racconto di Alberto Zanini. Edizioni Sensoinverso

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.