Mostra: AZTECHI, MAYA, INCA E LE CULTURE DELL’ANTICA AMERICA

AZTECHI, MAYA, INCA E LE CULTURE DELL’ANTICA AMERICA

Dall’11 novembre 2018 al 28 aprile 2019 al Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza
Viale Baccarini 19 – 48018 Faenza RA 

tel. 0546/697311 – fax. 0546/27141
E-mail: [email protected]
PEC: [email protected]

Le grandi civiltà precolombiane – Aztechi, Maya, Inca – rivivono nelle magnifiche testimonianze della loro arte ceramica.
In mostra trecento pezzi unici della collezione del MIC di Faenza e altri provenienti da altre collezioni italiane per raccontare la storia delle Conquista dell’America vista dalla parte dei vinti.

La mostra “Aztechi, Maya, Inca e le culture dell’antica America”, a cura di Antonio Aimi e Antonio Guarnotta, presenta circa trecento reperti (terrecotte e tessuti) della collezione del MIC di Faenza insieme ad altre opere (propulsori dorati, sculture, stele, ecc.) provenienti dai più importanti musei italiani di antropologia e da due collezioni private.

L’esposizione, curata da Antonio Aimi e Antonio Guarnotta, offre una sintesi nuova e aggiornata sulle più importanti culture dell’antica America e presenta al contempo alcuni dei temi più interessanti emersi dalle ricerche più recenti: la conquista dell’America vista dalla parte dei vinti, la condizione della donna, i sistemi di calcolo dell’antico Perù e l’arte precolombiana presentata come arte e non solo come archeologia.

Il MIC di Faenza possiede una delle più interessanti collezioni italiane d’arte precolombiana, costituita da quasi 900 reperti. Il primo nucleo importante risale al prebellico. La collezione si arricchì poi nel dopo guerra, grazie alle donazioni di musei e istituzioni come l’Instituto Nacional de Arqueología y Historia di Città del Messico, The University Museum di Philadelphia, Museo Nacionál de Antropología y Arqueología di Lima, Museo Nacionál di San José ed è accresciuta fino ad oggi grazie a numerose donazioni private, alcune anche recenti.

La mostra è arricchita di alcuni reperti, anche di altissimo livello e in alcuni casi unici al mondo, provenienti dalle collezioni del MDS (Museo degli Sguardi) di Rimini, del MNAE (Museo Nazionale di Antropologia ed Etnologia) di Firenze, del MUCIV (Museo delle Civiltà) di Roma e del MUDEC di Milano, unitamente a prestiti di alcuni collezionisti privati.

 

La mostra è resa possibile grazie al contributo di Regione Emilia Romagna e La Bcc imolese, ravennate e forlivese.

Con il patrocinio del Comune di Faenza.

ORARIO INVERNALE: 1 novembre – 31 marzo
dal martedì al venerdì 10:00-16.00
sabato, domenica e festivi 10:00-17:30

ORARIO ESTIVO: 1 aprile – 31 ottobre
dal martedì alla domenica e festivi 10:00-19:,00

Il museo è chiuso: tutti i lunedì non festivi, 1 gennaio, 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre.

Biglietti di ingresso

 

Ingresso: € 10,00

Ridotto : € 7,00 (anziani oltre i 65 anni, gruppi di almeno 15 persone, militari, invalidi, tessera ACI, Arci, ArtCard, Coop, Cral Poste, CTS, Dopolavoro ferroviario, FAI, Federcampeggi, Italia Nostra, Turismo Itinerante, soci T.C.I., soci Amico Treno, possessore del coupon QUI!CULTURA, possessori Card Musei Metropolitani Bologna, persone in genere che usufruiscono di convenzioni in essere con altri musei)
Ridotto studenti: € 3,00 (ragazzi dai 15 anni, studenti di scuole superiori e universitari, docenti)
Ingresso “famiglia”: € 15,00 (2 adulti + almeno 1 ragazzo)
Ingresso “faentino”: € 5,00
Gratuito: ragazzi fino a 14 anni, studenti e docenti ISA e ISIA Faenza, ceramisti faentini, scolaresche faentine, tour operators, giornalisti, portatori di handicap, soci ICOM, Romagna Visit Card, altre categorie segnalate dalle norme vigenti, o personalità accolte in visita dalla Presidenza o dalla Direzione.

 

www.micfaenza.org/it/mostre/379-aztechi-maya-inca-e-le-culture-dell-antica-america.php

Precedente Il monaco che vendette la sua Ferrari di Robin S. Sharma - Recensione Successivo Al centenario dalla nascita excursus su J.D. Salinger e il giovane Holden

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.