La Carica di Balaklava di Daniele Cellamare (Les Flaneurs Edizioni )

La Carica di Balaklava di Daniele Cellamare (Les Flaneurs Edizioni )

 

Daniele Cellamare con il suo ultimo libro, La Carica di Balaklava (Les Flaneurs edizioni), ci prende per mano e ci porta a vivere forse la più famosa, leggendaria e tragica carica di cavalleria di tutti i tempi. Ci racconta con grande precisione un pezzo di storia del 1800, partendo dalla grave carestia che colpì l’Irlanda tra il 1845 ed il 1849, conosciuta anche con il nome An Gorta Mòr (in lingua irlandese), che tante sofferenze e tanti malumori portò in quella terra,  arrivando ad uno degli episodi più famosi della Guerra di Crimea: la battaglia di Balaklava (25 Ottobre 1854). All’interno di questo spaccato storico si svolgono le vite travagliate dei protagonisti George e Janet, due ragazzi irlandesi verso i quali il destino non ha risparmiato dolori sofferenze e difficoltà. Siamo difronte ad un romanzo storico di altissimo livello scritto con una precisione e con una accuratezza esemplari. Le vicende dei nostri due protagonisti vengono calata dentro la Storia, quella con la S maiuscola, e loro stessi ne diventano parte. I fatti narrati sono assolutamente fedeli alla realtà storica cosi come lo sono i personaggi citati. Personaggi interessanti come ad esempio Florence Nightingale, nota anche come “la signora con la lanterna” (se volete sapere il perché di questo soprannome, non dovete fare altro che leggere questo libro), il generale russo Pavel Liprandi, Lord Raglan, Lord Lucan, il marchese Cardigan ed il reporter del Times William H. Russell.

Tutto è  descritto con grande fedeltà alla verità storica compresi i retroscena  del  tragico massacro che ancora oggi è ritenuto uno dei più grandi esempi di cosa può succedere  in battaglia, quando gli ordini non sono chiari e la strategia militare è praticamente inesistente.

Molto interessante e toccante è l’argomento riguardante le infermiere che con la loro dedizione e la loro forza d’animo riescono a dare ai dottori il supporto necessario, e le condizioni igieniche migliori, per poter svolgere al meglio il loro lavoro al fronte. In tutto questo trova spazio la storia di George e Janet e di tutti gli ostacoli che il loro amore dovrà affrontare. È una storia fatta di prevaricazione, di invidia, di vendetta, ma anche di coraggio di tenacia e di speranza. I sentimenti dei personaggi vengono indagati in profondità e questo fa si che il lettori arrivi ad affezionarsi a molti di loro, gioendo delle loro vittorie e versando qualche lacrima per le loro sconfitte. Questo è un romanzo storico che gli appassionati del genere non possono farsi assolutamente scappare, così come non devono farselo scappare coloro che, dalla lettura di un libro, vogliono un accrescimento culturale, spunti di riflessione e storie avvincenti.

Direi che una volta ancora Les Flaneurs Edizioni è riuscita a inserire nel suo catalogo un romanzo di grande livello ma questa ormai non è più una novità bensì una piacevole abitudine.

David Usilla

 

 

 

 

Precedente Escher mostra Trieste fino al 19 luglio 2020 - PROROGATA Successivo ALCHIMIA NEL MOSAICO DELLA CHIESA DI SAN SAVINO – PIACENZA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.