Intervista agli autori de True Legends – Reclutamento – Robin Edizioni

Diamo il benvenuto sulle pagine dei Gufi narranti a quattro giovani autori: Sergio Mastrillo, Cristian Gaito, Riccardo Vezza e Salvatore Vita di cui abbiamo da poco recensito il romanzo: “True Legends.  Reclutamento” edito da Robin Edizioni.

 

Legends

Vediamo di conoscere meglio gli scrittori e il loro libro attraverso una breve intervista.

  • A chi di voi è venuta l’idea per il libro?

Essendo in quattro, bisognava scegliere un argomento rispetto al quale tutti noi avessimo buona conoscenza. Essendo complesso scrivere un romanzo a otto mani, avevamo bisogno di un campo comune a tutti, di parlare la stessa lingua, un perimetro dove muoverci con cognizione di causa. Conoscere l’argomento sul quale costruire una storia è fondamentale per far sì che la narrazione risulti credibile. Per tale ragione, la scelta si è indirizzata sul calcio. 

La nostra comune passione per i romanzi di genere e la cultura anni ’80 hanno fatto il resto, arricchendo lo scenario.

  • Qualcuno di voi ha già pubblicato romanzi singolarmente?

Si può dire che questo è il nostro primo vero romanzo pubblicato da un editore nazionale. Prima di True Legends, qualcuno di noi aveva per lo più pubblicato racconti brevi su riviste di genere o si era cimentato in concorsi letterari che avevano come premio la pubblicazione finale.

  • Quanti volumi avete in mente per True Legends?

La storia dei “Nostri” sarà sicuramente una trilogia, ma non si escludono spin-off ambientati nell’era dei True Legends.

  • Perché avete scelto di organizzare i capitoli per personaggio?

Volevamo qualcosa di originale, che esulasse dai normali canoni editoriali. La sequela dei capitoli non rispetta un ordine cronologico. E la struttura, non solo richiama la forma di una rosa calcistica, intesa secondo l’idea ormai desueta della classica numerazione da 1 a 22, come era fino a qualche decennio fa, ma dal punto di vista narrativo ci ha permesso sia di poter esplorare singolarmente i personaggi e le ambientazioni, rievocando l’immagine di una vera e propria convocazione, sia di stravolgere il continuum narrativo, allacciando le storie dei protagonisti mediante flashback e flashforward.

  • Qual è stata la parte più difficile da scrivere?

Uniformare gli stili e la revisione.

  • Visto che siete in quattro come vi dividete i compiti?

Semplicemente tutti fanno tutto. Durante la riunione settimanale esaltiamo la parte creativa, che è sicuramente la più divertente.

Poi ognuno torna a casa e scrive il suo capitolo.

Alla riunione successiva si ridiscutono le incoerenze e la struttura delle sottotrame e, in seguito, ogni capitolo viene sottoposto all’editing degli altri, prima della revisione finale.

In molti pensano che ci sia un segreto per l’uniformità degli stili, che rende quasi irriconoscibile la paternità dei vari capitoli. Non è stato facile, ma il segreto è proprio quello di conoscersi molto bene dal punto di vista letterario.

  • A parte il calcio (immagino) cosa vi accomuna?

Iniziammo nel lontano 1999 come gruppo di lettura, in seguito come gruppo di scrittura fantasy e, dopo anni di convivenza letteraria, arrivammo a concepire l’universo dei True Legends.

Molti libri ci accomunano. Molti film, fumetti e cartoni animati ci hanno ispirato, e il progetto True Legends, insieme alla nostalgia per i tempi andati, è riuscito a racchiuderli tutti.

Quindi sono molte le cose che ci accomunano dal punto di vista creativo. 

Oltre a questo, ovviamente, c’è l’amicizia di lunga data. La stessa amicizia che, insieme alla passione per la musica e per il disegno, ha avvicinato altri due compagni a questo progetto, un musicista e un disegnatore, anche loro amici da sempre: il maestro Rocco Saviano e il fotografo e illustratore Enrico Vezza, che fin dall’inizio si sono lasciati ispirare dai nostri testi per comporre le loro creazioni. 

Potete trovare ulteriori approfondimenti sul nostro sito www.truelegends.it.

Vi ringraziamo per la disponibilità e arrivederci all’uscita del secodo volume del vostro “progetto” True Legends!

Sandra Pauletto

 

Precedente Heilung - Futha - Viaggio nel folclore nordeuropeo difficile da dimenticare. Successivo ARSHILE GORKY 1904 – 1948 Venezia fino al 22/9/19

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.