Crea sito

INTERVISTA A MARIA ELISA GUALANDRIS: “NELLE SUE OSSA” – BOOKABOOK EDIZIONI

INTERVISTA A MARIA ELISA GUALANDRIS: “NELLE SUE OSSA” – BOOKABOOK EDIZIONI.

Abbiamo da poco recensito “Nelle sue ossa”, scritto da Maria Elisa Gualandris, edito da BookaBook Edizioni e abbiamo ora la possibilità di scambiare quattro chiacchiere con l’autrice. Buongiorno, grazie essere passata a trovarci, possiamo darci del tu?

Ciao, certo! Molto volentieri. E grazie per avermi ospitata.

 

  • Come nasce l’idea per il tuo romanzo?

 

L’idea è nata camminando lungo il “mio” lago Maggiore, ammirando le ville storiche di Pallanza. Alcune sono disabitate e mi sono sempre chiesta quali misteri celassero tra le loro mura. E così ho pensato a una storia, che poi è diventata “Nelle sue ossa”.

 

  • Oltre al mestiere di giornalista della protagonista, c’è altro che ti accomuna a lei?

Il senso di giustizia e la curiosità, la voglia di capire sempre cosa si nasconde dietro le apparenze. Benedetta, però, è molto più coraggiosa di me.

  • Com’è cambiato il giornalismo al tempo di internet?

 

E’ cambiato moltissimo, innanzitutto per la velocità con la quale si diffondono le notizie, che obbliga a essere sempre molto reattivi e “sul pezzo”. Sicuramente permette alle persone di informarsi in tempo reale. Ma forse anche troppo: da una parte dover pubblicare le notizie così velocemente spesso porta a non verificarle e quindi a diffondere magari delle informazioni non esatte. E poi la competizione è al massimo, spesso a scapito dei diritti di chi lavora in questo ambito.

  • Il tuo romanzo è davvero accattivante, qual è stata la parte più difficile da scrivere?

La parte più difficile è stata quella che riguardava le indagini, per rendere credibile i comportamenti di polizia, procura e di Benedetta. E poi è stato difficile mettere nei guai la mia protagonista, che avrei voluto proteggere, come credo succeda un po’ a tutti.

  • E da giornalista qual è l’articolo che hai scritto che ricordi con più emozione?

 

Non ce n’è uno in particolare, diciamo che solitamente preferisco dare belle notizie, anche se purtroppo non è sempre possibile.

  • Come si organizza un crowdfunding?

Non ho organizzato io il crowdfunding, ma mi sono affidata alla casa editrice bookabook che ha selezionato il mio testo e ha attivato la campagna di crowdfunding tramite la sua piattaforma, che poi mi ha portata alla pubblicazione. Certo, ho dovuto darmi da fare anche io per far conoscere il mio progetto e incuriosire i lettori che così lo hanno sostenuto.

  • Credi che continuerai a utilizzare il crowdfunding anche per il tuo prossimo romanzo?

Non ne ho ancora idea, appena sarà pronto inizierò a bussare alle case editrici e vedremo se qualcuna risponderà!

  • Ti piacerebbe trasformare “Nelle sue ossa” in un audiolibro?

Sì, mi piacerebbe moltissimo.

 

Grazie mille per la disponibilità, arrivederci a presto sempre sulle pagine de I Gufi Narranti.

Grazie a voi!!!! Alla prossima!!!

Sandra Pauletto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.