Il Pharaone – Nero Su Bianco (EP) – Rap disilluso e di grande maturità.

Il Pharaone – Nero Su Bianco (EP)

Anno: 2019

Paese di provenienza: Italia

Genere: rap

Membri: Lorenzo Vezzini

Casa discografica:autoprodotto

  1. Marte
  2. Fuori Dal Tempo
  3. Non Essendo Buoni
  4. No Durex Feat. Il Jon
  5. Dal Tramonto All’Alba

L’esistenza di artisti come Il Pharaone fa’ capire che il rap può essere diverso, nonostante sembri tutto uguale. Lorenzo Vezzini (colui che si cela dietro questo epico soprannome) dimostra, uscita dopo uscita, di essere molto attento a che cosa ha detto il rap fino ad ora e alle forme musicali in cui può esibirsi. Non è un caso sentire un’apertura così rock in questo suo ultimo Nero Su Bianco. Un’ascensione sulle corde della chitarra che ci immerge in un flow mai sincopato, ma piuttosto molleggiato e riflessivo. Le rime de Il Pharaone non procedono a velocità spedita, semplicemente perchè non è questo che gli interessa, bensì descrivere un’umanità disillusa, malinconica e dispiaciuta per come le cose stiano andando. Bisogna dire che in tempi in cui la proposta più commerciale e nota del genere tratta per lo più di amenità, sentire un approccio così maturo da parte di un ragazzo altrettanto giovane rappresenta una vera boccata d’aria fresca.

Non è il genere di musica che ti fa’ divertire o uscire di casa col buonumore, ma il rap che si sente qui è pregno di significato, di emozioni e di cuore. Provare la conclusiva Dal Tramonto All’Alba per credere: una sorprendente ballata in rime, un’idea di una classe superiore a molta musica attualmente in giro. A volte non serve usare il rap per contestare o denunciare, ma è sufficiente aprire il cuore alla bellezza che ci circonda, ed è quello che Lorenzo fa’ in questo ultimo brano. Anche perchè nel corso del mini album la critica c’è eccome, come in No Durex in cui il rapper si scaglia in maniera sconfortata contro le aberrazioni e le violenze del movimento americano, contrapponendogli la discutibile ma meno pericolosa attitudine trap. Nero Su Bianco è esattamente come il titolo suggerisce: netto, sincero e spontaneo. E non sono solo le parole a conquistare, ma anche gli arrangiamenti, che come nel debutto su lunga distanza Ai Limiti Della Notte, brillano per originalità.

Voto: 10

Zanini Marco

Precedente Intervista a Fabio Carta autore de Arma Infero Successivo Edgar Allan Poe e la sua morte avvolta nel mistero

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.