Demetrio Cecchitelli – Dwell – Sulla scia lisergica dei Tangerine Dream.

Demetrio Cecchitelli – Dwell

Anno: 2021

Paese di provenienza: Italia

Genere: ambient/ musica elettronica

Membri: Demetrio Cecchitelli

Casa discografica: Dornwald Records

1. Dwell I

2. Dwell II

3. Dwell III

4. Dwell IV

Dwell è l’interessantissimo lascito di Demetrio Cecchitelli per questo 2021. Perso nei territori lisergici di un ambient in cui trova spazio anche qualche colpo di sintetizzatore, questo abilissimo polistrumentista mi ha conquistato con la sua capacità di creare atmosfere distese ed avvolgenti. Rimaniamo dunque in tema con il disco preso in esame poco tempo fa, quel fantastico What Sally Saw di The Pessimist Chamber, pregno di composizioni ipnotiche e minimali. Da Namazu Productions a Dornwald Records il passo è breve dato che sono etichette con qualche tratto in comune.

Ad ogni modo l’esperienza che consiste nell’ascolto di Dwell giustifica totalmente il tentativo di accaparrarsi una delle cinquanta copie di cui ne è stata stampata la cassetta. Il risultato è un tappeto sonoro molto sullo stile di Tangerine Dream e Sensations Fix, che trovano sempre una loro contemporaneità forse proprio grazie al loro minimalismo d’avanguardia. Come spesso capita in questi casi poche tracce ma di lunga durata, in cui il deus ex machina in questione si prende tutto il tempo necessario per rapirti e portarti in un luogo lontano; a giudicare dalla copertina di Maria Vittoria Desiato sembrerebbe quasi un buco nero che si apre in una zona desertica (o comunque qualcosa che mi fa’ pensare abbastanza a 2001: Odissea Nello Spazio). Dalla prima incarnazione di Dwell fino alla numero quattro lo stato contemplativo è completo e si sviluppa sulle prime due composizioni (le più comunicanti) dall’incedere davvero emozionante, passando da Dwell III, dall’inaspettato fraseggio elettronico sincopato, per terminare in una vera e propria oasi di pace e rinascita con Dwell IV, dai richiami piuttosto orientaleggianti.

Non perdetevi questa gemma atmosferica firmata Demetrio Cecchitelli.

Voto: 8

Zanini Marco

Precedente La strega di Bell - Approfondimento di Teresa Breviglieri Successivo Stella Rossa e il Killer gentile di Giancarlo Piciarelli (Casa Editrice Kimerik)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.