Dark Hall – Lois Duncan – Romanzo – Recensione

Dark Hall  – Lois Duncan

Romanzo young adult  tradotto da Egle Costantino

Importante far notare subito che anche se il libro stampato con la copertina che vedete è uscito nel 2018 il romanzo è stato scritto nel 1974.

Il libro è un young adult ma più adult che young per la sua originalità.

Dark Hall è una scuola privata isolata ed antica, frequentata da pochissime alunne, troppo poche:4.

Sono davvero così intelligenti e dotate le quattro ragazze scelte? Sembrerebbe di no eppure anche se non lo sanno hanno qualcosa di speciale che le unisce ed accomuna alle studentesse precedenti di  Dark Hall  Qualcosa di prezioso che le rende diverse.

C’è qualcosa di strano a Dark Hall, qualcosa di misterioso e potenzialmente malvagio, che senza che le ragazze possano rendersene conto interagisce con loro usandole a piacimento.

Ma il dubbio che qualcosa non stia andanto per il verso giusto arriva quando una ad una le ragazze scoprono di avere talenti speciali, inaspettati, impossibili.

Riusciranno a liberarsi dalla forza di Dark Hall e dalla presenza che silenziosa si aggira nei bui corridoi ?

La storia è incalzante dal risvolto geniale.

L’autrice Lois Duncan putroppo è morta nel 2016 e al momento da una mia ricerca pare che solo  Dark Hall sia stato tradotto in italiano complice l’uscita del film, che dal poco che ho visto è come al solito liberamente ispirato, decisamente un po’ troppo liberamente per i miei gusti.

Spero che il successo di questo libro, che non può non averne spinga la casa editrice in questo caso la Mondadori (collana I grandi) a far tradurre anche gli altri volumi  scritti dall’autrice perché è un peccato che manchino nella traduzione italiana.

Tenendo le dita incrociate e per concludere  posso consigliarvi di leggere il libro e dirvi che vi piacerà. Sul film non mi esprimo, ho già detto troppo!

Sandra Pauletto

Precedente Black Oath - Behold The Abyss - Una volta la morte cantava. Successivo MOstra Da Tiziano a Van Dyck : il volto del 500 fino al 3 feb 2019

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.