Recensione “Racconti dell’oltre” libro di Teresa Breviglieri

Recensione “Racconti dell’oltre” libro scritto da Teresa Breviglieri
“Racconti dell’oltre” è una raccolta di alcuni scritti di Teresa Breviglieri. Racconti, come lo stesso titolo suggerisce, di tematica horror-fantastica. Una sorta di testi ai confini della realtà per chi ha presente la vecchia serie televisiva anni 70 in bianco e nero.
Ogni racconto è una situazione diversa, una lunghezza diversa, ma in questo sta l’abilità della Breviglieri: riesce a stupirti anche in racconti di davvero poche righe, dote rara di questi tempi, dove il racconto breve è quasi introvabile, e se lo si trova lascia sempre in parte insoddisfatti.
Nelle “pagine virtuali ” di questo ebook autoprodotto che potrete acquistare sulla piattaforma Amazon www.amazon.it/Racconti-dellOltre-Teresa-Breviglieri-ebook/dp/B01N5O1GAW/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1485722673&sr=8-1&keywords=teresa+breviglieri  (al momento non è disponibile la versione cartacea) il colpo di scena finale, la zampata che spiazza, è sempre presente. In questo possiamo riconoscere una caratteristica della scrittura dell’autrice che prende il lettore per mano guidandolo nei suoi racconti, per poi dargli uno spintone alla fine facendolo precipitare nell’abisso inaspettato ed inquietante.
Racconti originali e adatti anche a chi non è un gran lettore, in quanto come detto i testi che si sussegono hanno una lunghezza non impegnativa.
Secondo la mia opinione certi racconti hanno una trama così originale che vederli relegati in in un testo breve è uno spreco, potrebbero tranquillamente essere sviluppati in qualcosa di più lungo, come un romanzo, cosa che siamo certi Teresa Breviglieri sarebbe in grado di scrivere senza troppi problemi anche se lei è erroneamente convinta del contrario.
I gufi narranti fanno un grosso in bocca al lupo a Teresa Breviglieri augurandoci che accolga il nostro consiglio, in modo da vederla presto sugli scaffali delle librerie con un romanzo horror. Trovate alla voce “racconti”nostro blog alcuni testi dell’autrice, ma solo un paio. Nel libro ne troverete tanti altri, non perdeteli!
Recensione di Sandra Pauletto
Precedente Intervista ai Coffin Surfer per l'EP Rot A Rolla Successivo Code Orange - Forever - I ragazzi di Pittsburgh sono tornati.

Lascia un commento

*