Orphan X – Gregg Hurwitz Mini Recensione

Orphan X
Autore:Gregg Hurwitz
Casa editrice Bookme editore
anno 2016 – Pagine 351
Orphan XOrphan X è un libro d’azione che strizza l’occhio agli 007 e in qualche modo ai supereroi. Un solo contro il cattivo di turno. Per chiamare Batman  si usava il segnale luminoso, per raggiungere ” l’uomo senza nome ” devi avere il suo numero di cellulare, che non trovi sulle pagine gialle, ma può esserti fornito solo da l’ultima persona che da lui è stata aiutata, e solo se è davvero questione di vita o di morte, della serie: ” astenersi perditempo”.
Orphan X è libro che si fa leggere bene, e riesce nonostante tutto a portarti fino alla fine, se entri nell’ottica che stai leggendo una specie di spy-fantasy, dove a tratti la violenza non manca e  tutto e al limite dell’improbabile.
Il nostro eroe, paladino del bene, avrà come sempre avviene una sorta di angelo decaduto che gli darà la caccia perchè invidioso dei suoi risultati e della sua intelligenza. Il prezzo per essere un supereroe mortale è caro: niente legami, niente affetti, vivere da solo in attesa costante che il cellulare squilli e ci sia da menar le mani. Credo diventerà una serie perchè il mondo ha bisogno di personaggi buoni da poter chiamare che corrano in aiuto per toglierti dai guai. Ottimo per chi ama 007 batcaverne, nascondigli segreti e inseguimenti mozzafiato. Scommetto che a breve qualcuno ci farà un film, e come sempre visto il genere “americanata” sarà un succesone.
L’autore Gregg Hurwitz ha scritto anche altri libri ma in italiano ne sono stati tradotti solo due, questo che abbiamo recensito e “Il prossimo sarai tu”
E’ autore assieme ad altri colleghi di diversi fumetti (non a caso) di Batman e altri supereroi della Marvel e porta questa sua passione dentro al libro dal forte sapore Marvel.
E’ uscita anche la versione digitale

Lascia un commento

*