La strega Arima di Via Laghetto al civico 2 di Milano

La strega Arima di Via Laghetto al civico 2 di Milano

Milano, come tante altre città europee, vanta tradizioni antichissime legate alla magia. Oggi ognuno è libero di crederci ma una volta – circa 700 anni fa – non era affatto così: chi ci credeva, infatti, veniva accusato di stregoneria, processato, torturato e poi bruciato! Per oltre 400 anni, tutto ciò che non aveva una spiegazione apparente e non si capiva veniva considerato il MALE e, come tale, doveva essere condannato: quante persone innocenti vennero torturate e messe al rogo solo perché considerate diverse, sia nel modo di pensare che fisicamente? Tantissime. Una parentesi vergognosa della nostra storia conosciuta con il nome di “Inquisizione”

Arima, la strega di Via Laghetto

Anche a Milano ne sono state bruciate parecchie, donne innocenti che nulla avevano a che fare con la stregoneria. Ma, davvero a quei tempi esistevano “esperte” in veleni, rituali magici e filtri d’amore? Secondo un’antica leggenda, pare che in Via Laghetto al 2 – oggi un bellissimo angolo della città, ma allora considerato un luogo malsano e frequentato da gente poco raccomandabile – ci fosse solo una grande foresta. Durante la costruzione del Duomo venne realizzato un corso d’acqua, in modo che le imbarcazioni potessero trasportare dal Naviglio i giganteschi blocchi di marmo bianco il più vicino possibile al cantiere. Proprio lì abitava una strega di nome Arima, che tutte le notti organizzava feste e banchetti, preparava sortilegi e pozioni magiche, ballava sui tetti e, insieme alle sue seguaci, volava fino in Piazza della Vetra.

La gente dell’epoca, indicando spesso il male e l’occulto dove invece regnava la fame e la miseria, si teneva ben lontana da questi strani luoghi. Quando a Milano arrivò la peste, la città fu messa in ginocchio; tuttavia, nonostante il dilagare del morbo, in via Laghetto nessuno si ammalava mai. La popolazione non riusciva a spiegarsi questo mistero; e così, cominciò a credere che la malattia venisse tenuta lontano dai riti magici delle streghe che ci abitavano.

La verità, invece, sembra sia un’altra…

Leggi qui….

 

Post in collaborazione con Rosa Pullano e il suo blog  http://isolo.altervista.org/

Precedente Life - Non Oltrepassare Il Limite - Recensione film Successivo Recensione: Shirley Jackson - L' incubo di Hill House

Lascia un commento

*