Itinerario noir in Italia. Terrore a nord-est

Terrore a nord-est (Veneto – Friuli Venezia Giulia – Trentino)

Veneto

Massimo Carlotto è uno scrittore, giornalista, fumettista nato a Padova. Scrive per il cinema ed il teatro.

Un episodio accaduto durante la militanza giovanile in Lotta Continua, lo ha portato a vivere una esperienza che gli ha segnato la vita. Nel 1976 fu accusato di omicidio volontario di una ragazza. Il 20 gennaio Carlotto sente delle urla provenienti dalla palazzina vicino a quella di sua sorella. Nell’appartamento trova una ragazza con gli abiti intrisi di sangue, colpita da 59 coltellate, che muore quasi subito. In preda al panico, il diciannovenne Carlotto, in un primo momento scappa, ma dopo decide di andare dai carabinieri per testimoniare. Viene arrestato con l’accusa di omicidio volontario. Nel maggio del 1978, al processo di primo grado, la Corte d’Assise di Padova lo assolve per insufficienza di prove. Dopo un anno, al processo d’appello, la Corte d’Assise di Venezia cambia il verdetto e condanna Carlotto a 18 anni di carcere. Nel 1982 la Cassazione conferma la condanna. Carlotto scappa all’estero. Dopo tre anni decide di tornare e di costituirsi. In carcere si ammala gravemente, l’opinione pubblica si mobilita e nel 1989 la Cassazione decide per la revisione del processo, anche perché nel frattempo sono sorte nuove prove. La condanna viene annullata. Inizia un iter giudiziario contorto e discutibile. Invece di una nuova istruttoria la Corte di Venezia recupera quella vecchia e riconferma la sentenza di condanna del 1979. Carlotto ritorna in galera fra mille perplessità, dove si ammala gravemente. Nel 1993 il Presidente della Repubblica Luigi Scalfaro concede la grazia.

 

il-fuggiasco

Nel 1995 scrive il suo primo romanzo: “Il fuggiasco”. Una autobiografia romanzata della sua latitanza che vince il Premio del Giovedì 1996. Nel 2003 è stato tratto un film con la regia di Andrea Manni e con l’interpretazione di Daniele Liotti.

Marco Buratti è il detective privato, che ama il Calvados e il blues, conosciuto come “L’Alligatore” protagonista di una serie di gialli ambientati a Padova pubblicati da E/O.

La verità dell’alligatore

Il mistero di Mangiabarche (ambientato tra la Sardegna e la Corsica)

Nessuna cortesia all’uscita (Premio Dessì 1999)

Il corriere colombiano

Il maestro di nodi (Premio Scerbanenco 2002)

Dimmi che non vuoi morire (graphic novel)

L’amore del bandito

La banda degli amanti

Per tutto l’oro del mondo

L’Alligatore è protagonista anche di due racconti:

Storia di Gabriella, vedova di mafia

Il confronto

In coppia con Marco Videtta ha scritto la saga dedicata alle Vendicatrici pubblicata da Einaudi.

Ksenia, la sposa Siberiana

Eva, una vita in gioco

Sara, il prezzo della verità

Luz, solo per amore

Sempre con Videtta ha scritto anche il noir: Nord-Est (finalista premio Bancarella)

Due libri dedicati al personaggio Giorgio Pellegrini:

Arrivederci amore, ciao (secondo posto al Grand Prix de litterature policière in Francia 2003) Dal romanzo il regista Michele Soavi ha tratto una versione cinematografica)

Alla fine di un giorno noioso

Altri gialli:

La terra della mia anima (Premio Grinzane Noir 2007)

Perdas de Fogu (con i Mama Sabot) Premio Noie Ecologista Jean-Claude Izzo 2009

Respiro corto

Jimmy della Collina (Premio Ciliegia d’oro)

Mi fido di te (scritto con Francesco Abate) Premio del Libraio città di Padova

Cocaina (con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo)

Oscura immensità della morte

Il turista

 

il-turista-massimo-carlotto

Ai tanti premi ricevuti ci sono anche:

Premio Lama e Trama alla carriera 2005

Premio Sugarprize 2013 per la produzione letteraria

I libri di Carlotto sono stati spesso anche di denuncia. Come “Le irregolari. Buenos Aires horror tour”, scritto nel 1999 e pubblicato da edizioni e/o, dove si raccontano i crimini della dittatura argentina, dei “desaparecidos”e del dolore e del coraggio delle nonne e delle madri argentine. I libri di Carlotto sono tradotti in molti paesi europei e negli Stati Uniti.

Luisa Conz è nata a Conselve in provincia di Padova. Ex insegnante di lingua inglese e gran viaggiatrice si dedica alla scrittura con eleganza e passione.  Aminta Marpalò è la protagonista di una serie ambientata nella provincia veneta pubblicati dalla Robin Edizioni.

L’impiccato di Marpalò

L’alibi di Kagemusha

Marpalò e la casa delle lucciole irrequiete

Marpalò e l’assassinio nella città murata

Sempre dalla Robin sono stati pubblicati altri gialli che hanno come protagonista Ermete Switzner e sono ambientati a Marghera.

Ricatto in laguna

Lotta ad armi impari

Pierluigi Capuzzo è un geometra che vive e lavora a Padova. La Robin ha pubblicato i romanzi gialli che riesce a scrivere nel tempo libero.

Morte di un topografo

La noia di Elettra. Il mistero della stanza sbagliata

Alessandra Fasson è una insegnante, scrittrice nata a Monselice in provincia di Padova. Laureata in psicologia. Appassionata di letteratura russa, cinema, teatro e storia dell’arte. Giovane Holden Edizioni ha pubblicato il suo primo noir

 

alessandra-fasson

La villa degli orrori

Giovanna Zucca è una infermiera strumentista, piemontese di nascita ma veneta di adozione, laureata in Filosofia. Si dedica alla scrittura nel tempo libero. Nel 2010 Fazi Editore le pubblica il suo primo romanzo “Mani calde” che vince il Premio Rhegium Julii Opera Prima 2012.

Sempre la Fazi pubblica i suoi primi gialli ambientati a Padova.

Assassinio all’Ikea

Turno di notte. Lo strano caso del Fatebenesorelle

Fulvio Ervas è uno scrittore nato a Musile di Piave in provincia di Venezia. Nel 1999 vince il Premio Italo Calvino, ex aequo con Paola Mastrocola, con il racconto “La Lotteria” scritto a quattro mani con la sorella Luisa. Il sodalizio continua anche nel 2006 quando viene pubblicato il primo di una serie di gialli ambientati a Treviso con l’ispettore Stucky protagonista. Nel 2012 esce “Se ti abbraccio non aver paura” dove Ervas racconta di un viaggio in moto attraverso le Americhe di un padre con suo figlio autistico. Il romanzo è stato tradotto in 9 lingue e ha vinto il Premio Anima e Premio Viadana Giovani. Tutti i libri sono pubblicati da Marcos y Marcos.

 

pericolo-giallo_web

Commesse di Treviso (scritto con la sorella Luisa)

Pinguini arrosto

Buffalo Bill a Venezia

Finché c’è prosecco c’è speranza

L’amore è idrosolubile

Si fa presto a dire Adriatico

Pericolo giallo

Alberto Ongaro è un giornalista, scrittore e fumettista nato a Venezia. Amico e collaboratore di Hugo Pratt e di Dino Battaglia. Gli è stata assegnata la laurea ad honorem in Filologia dell’Università di Sassari. Il suo romanzo “La Partita” ha vinto il Premio Super Campiello 1986. Piemme pubblica i suoi romanzi gialli

Il segreto dei Segonzac (Giallo storico ambientato a Venezia del 1758)

Il ponte della solita ora

Il respiro della laguna

Paolo Forcellini è un giornalista e scrittore veneziano. Esperto di politica economica, ha scritto saggi e romanzi gialli che hanno come protagonista il commissario Marco Manente. Cairo Editore dal 2013 pubblica:

La tela del Doge

Serenissima vendetta

Francesco Ferracin scrittore, sceneggiatore e produttore teatrale nato a Venezia. Nel 2008 Fanucci pubblica il suo primo romanzo pulp/noir ambientato nella provincia veneta.

Una vasca di troppo

Acque marce

Michele Catozzi è un giornalista e scrittore nato a Mestre. Vive a Pesaro dove lavora come ingegnere informatico. Il commissario Nicola Oldani è il protagonista del giallo ambientato a Venezia e pubblicato da Tea

Acqua morta (Premio Torneo Letterario “Io scrittore” 2014)

Carnevale di sangue (Racconto Premio Giallo Luna Nero Notte 2014)

Netcrash (Romanzo techno thriller firmato con lo pseudonimo: Mark Ellero)

Il mistero dell’isola di Candia (giallo storico ambientato a Venezia nel 1600 solo in versione digitale)

Barbara Zolezzi è una scrittrice veneziana di gialli storici.

Nel 1986 vince con il racconto Da donna a donna il premio Gran Giallo città di Cattolica scritto a quattro mani con Elisabetta De Pieri. Il Magistrato Paolo Priuli e il medico strologo Abrahim sono i protagonisti di una serie di gialli storici ambientati nella città lagunare nel 1500.

Con Angelo Maresca ha scritto:

L’avogador e i delitti della Vera da Pozzo

L’avogador e i delitti di capodanno

Con Elisabetta De Pieri ha scritto:

 

barbara-zolezzi

Avogador

Pax Tibi. Avogador meus

1932 mostra del cinema. Una perla per un delitto

Una menzione la merita anche Donna Leon, scrittrice statunitense nata nel New Yersey, che da molti anni vive a Venezia in un palazzo quattrocentesco. Autrice di fama mondiale ha scritto più di venti gialli ambientati nella città lagunare che hanno come protagonista il commissario Brunetti. Tradotti in più di trenta lingue, compreso il cinese, l’autrice ha però preteso che i suoi romanzi non venissero mai tradotti in italiano. Nel 1992 è stato pubblicato il primo della seria intitolato “Death at La Fenice”, mentre nel 2016 è uscito l’ultimo “The waters of Eternal Youth.

Matteo Strukul è uno scrittore, sceneggiatore e traduttore nato a Padova. Laureato in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Padova, è anche Dottore di ricerca in Diritto Europeo.

Ha scritto una trilogia, a tinte forti, dedicata al personaggio della killer Milo Zago, tutti pubblicati da Sabot/Age di Edizione E/O

 

matteo-strukul

La ballata di Mila

Regina Nera. La giustizia di Mila

Cucciolo d’uomo. La promessa di Mila

Nel 2014 scrive il thriller storico ambientato a Padova nel 1888 e che ha come protagonista l’ispettore Roberto Pastrello.

La giostra dei fiori spezzati

“I cavalieri del nord” è un thriller storico ambientato in giro per l’Europa nel 1240.

Roberta Gallego è un Magistrato nata a Treviso e che lavora nella Procura di Belluno. Scrittrice, nel tempo libero, della serie “Storia di una Procura imperfetta” dove racconta le indagini del Sostituto Procuratore Alvise Guarnieri del comune immaginario di Ardese. La Tea ha pubblicato dal 2013:

 

roberta-gallego-gli_occhi_del_salar

Quota 33

Doppia ombra

Il sonno della cicala

Gli occhi di Salar

Alessandro Bastasi è uno scrittore nato a Treviso, ma che vive e lavora a Milano. Ha un passato di attore teatrale a Venezia. Ha vissuto a Mosca dal 1990 al 1993, testimone degli avvenimenti che hanno cambiato la Russia. In occasione di quella esperienza vissuta ha scritto il romanzo “La fossa comune” di 0111Edizioni. Eclisse Editrice ha pubblicato dal 2010 i suoi primi romanzi noir ambientati a Treviso.

La gabbia criminale

Città contro

P.G.Castoriadis è lo pseudonimo di uno scrittore che non vuole rivelare la sua vera identità. Ambienta le avventure del commissario Lucin tra le province di Verona e Vicenza pubblicato da Nuova IPSA.

Lucin, la prima indagine

Barbara Pascoli è una scrittrice laureata in Lingue e Letterature straniere alla Ca’ Foscari di Venezia. Si occupa di marketing, vendite e comunicazione per le piccole e medie imprese. La giornalista Marina Miola è la protagonista dei suoi gialli che si svolgono tra Venezia, Gorizia, Trieste e anche Atene e pubblicati da Senaus.

Senza scrupoli (Venezia e Gorizia)

L’uomo sbagliato (la storia si svolge tra Trieste, Gorizia e Atene)

Giorgio Ronco è uno scrittore nato a Vicenza, laureato in Sociologia a Trento. Risiede a Pordenone. Ha lavorato alla Zanussi (poi all’Electrolux) nell’ambito della comunicazione pubblicitaria. Nel 2013 Albatros pubblica “Controcampo” il suo primo romanzo giallo, che verrà ripubblicato assieme ai suoi successivi romanzi da “Giovane Holden Edizioni.

 

giorgio-ronco-la-nera-verita

Controcampo (Premio speciale della giuria al concorso “Scriviamo insieme” 2014, Giovane Holden Edizioni)

A morte piacendo

La nera verità

Daria De Pellegrini è una scrittrice nata a Somor di Falcade in provincia di Belluno. Laureata a Padova, ha insegnato in Italia e in Germania. Ha vinto il Premio Navile città di Bologna per il romanzo “Ragazzi del Bosconero”. Nel 1998 il suo racconto “Se fu tuo destino” vince il Premio Gran giallo città di Cattolica. Nel 2007 scrive un giallo che viene pubblicato da Robin Edizioni.

Avevo una vita tranquilla

 

Friuli Venezia Giulia

Veit Heinechen è uno scrittore nato in Germania. Ha lavorato alla Daimler-Benz, ha fatto il libraio e quindi dopo aver collaborato con alcune case editrici europee nel 1994 è cofondatore della Berlin Verlag, che lo vede anche direttore fino al 1999. Dal 1997 vive a Trieste dove ha ambientato i suoi gialli che vedono come protagonista il commissario Proteo Laurenti. Nella città mitteleuropea per definizione, dove si respira l’aria ottocentesca del passato asburgico e dove i caffè storici sono testimoni di fermenti politici, oltre che di pasticcini e torte regali, si dipanano storie che non conoscono confini. I suoi romanzi sono ormai tradotti in 9 lingue a testimoniare la sua crescente popolarità. Profondo conoscitore di Trieste ha scritto anche “Trieste. La città dei venti”

Tutti i suoi libri sono pubblicati da Edizioni E/O

 

veit-heinechen

I morti del Carso

Morte in lista d’attesa

A ciascuno la sua morte

Le lunghe ombre della morte

Danza macabra

La calma del più forte (Premio Azzeccagarbugli 2010 miglior romanzo straniero)

Nessuno da solo

Il suo peggior nemico (Premio Selezione Bancarella 2014)

Alberto Custerlina è uno scrittore nato a Trieste. Ha scritto tre gialli pulp non ambientati a Trieste ma a Sarajevo che comunque vale la pena leggere

Balkan bang (pubblicato da Perdisa pop)

Mano nera (pubblicato da Baldini & Castoldi)

Cul-de-sac (pubblicato da Dalai)

Custerlina ha anche scritto due romanzi che faranno parte di una trilogia di gialli-storici ambientati a Trieste all’inizio del secolo scorso pubblicati da Baldini & Castoldi.

 

lacarovana

“Il segreto del Mandylion”,

“La carovana dei prodigi. All’ombra dell’impero”

Roberta De Falco è lo pseudonimo di Roberta Mazzoni, scrittrice che nasce a Milano, quindi si trasferisce a Roma dove si occupa di cinema scrivendo sceneggiature. Scrive dei gialli, pubblicati da Sperling & Kupfer, ambientati a Trieste.

 

roberta-de-falco

Nessuno è innocente

Bei tempi per gente cattiva

Il tempo non cancella

Non è colpa mia

Paolo Carbonaio è uno scrittore, che ci tiene a sottolineare, che è nato nel Territorio Libero di Trieste, sotto il governo Militare Alleato, diventando cittadino italiano nel 1954 all’età di 6 anni. Diplomato al Nautico, ha navigato in giro per il mondo approdando in Europa, Africa e America. Edizione Simple ha pubblicato i suoi thriller.

 

gas-gasper-1p

La soffitta

I delitti della Costellazione Azzurra

Gas Gasper e il mistero delle infermiere assassinate

Giuliana Morovich Iaschi è una insegnante appassionata di teatro, cinema e belle arti, nata a Trieste. Scrittrice eclettica, tra i molti generi affrontati anche il giallo.

L’assassino di via Malcanton

Partita doppia

L’uomo con la giacca senape (raccolta di racconti)

Le ciliegie sono mature (Mistery)

L’uomo nell’ombra (Ambientato a Trieste negli anni ’50)

L’amore amico e altre storie (racconti)

Mara Bomben è una scrittrice studiosa di Storia e arte medievale. Vive a Trieste. Ha scritto “I gialli triestini di Luca Viviani”pubblicati da Luglio Editore.

L’amante triestino

Trieste ultima fermata

Foto di classe

Vele e delitti

Il vento nero dell’est

Elena De Vecchi è una scrittrice triestina. In passato si è occupata di pedagogia ed ha insegnato educazione musicale alle medie. Attualmente ricopre un incarico al ministero dei beni culturali e del turismo. Gorizia e Nova Gorica fanno da sfondo alle imprese dell’ispettore Kaucich e del capo dell’anticrimine della città slovena. Robin pubblica i suoi noir.

 

stanca-morta

Papir

Stanca morta

Sergei Verc è un giornalista di cronaca nera e scrittore Triestino. La Robin edizioni pubblica i suoi romanzi gialli che vedono come protagonista il commissario triestino di origine slovena Benjamin Perko.

La colonna di Rolando

Il mistero della medusa turchina

Silvio Klugmann è uno scrittore nato a Trieste, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Trieste. Specializzato in Malattie dell’apparato Cardiovascolare presso l’Università degli studi di Padova. La Robin ha pubblicato i suo romanzi gialli:

L’assassino dei primari

Il killer e il professore

Francesco Altan è un ex ufficiale in congedo di Polizia Giudiziaria della squadra anticriminedi Portogruaro, nato a San Vito al Tagliamento. Scrittore ed Editor della Minerva Edizioni di Bologna.

Terra Ferma pubblica nel 2007 il suo primo giallo.

Il segreto dell’oca dorata (Premio “Il sapore del giallo” 2008)

Dietro la maschera di Unabomber (Robin Edizioni)

Il tessitore di incubi (Minerva Edizioni)

L’enigma della croce Occitana

Il trafficante di bambole

Pierantonio Mecchia è uno scrittore nato a Magenta e che vive a San Vito del Tagliamento. Ha esercitato la professione di chirurgo fino al 2007. Nel 2011 scrive il suo primo romanzo giallo con il commissario Casi protagonista pubblicato da Robin.

Habeas Corpus

Nella tana del Fennec (ambientato in Egitto, ma sempre con il commissario Casi)

La fondazione

Monica Avanzini giornalista, pubblicista e scrittrice nata a Venezia. Laureata in Lettere e Filosofia presso l’Università degli Studi di Ca’ Foscari. Vive tra Venezia e Roma. Nel 2009 Dalai Editore ha pubblicato il suo primo romanzo giallo

L’ombra della regina nera

Andrea Ribezzi è sostituto commissario della Polizia di Stato a Trieste. Le sue prime due storie ambientate a Trieste negli anni ’90 sono pubblicate da Ibiskos Editrice Risolo)

 

andrea-ribezzi

Sette fine. La prima indagine dell’ispettore Ravera

Eredità blindate. L’ispettore Ravera indaga

Ombre diffuse. L’ispettore Ravera e l’intrigo di Miramare (Luglio Editore)

Carlo Mastelloni è un Magistrato nato ad Avellino. In passato ha indagato sulle BR, sul traffico d’armi dei Palestinesi e sulla Gladio. Procuratore Capo di Trieste. Ha scritto due romanzi gialli in collaborazione con Francesco Fiorentino e pubblicati da Marsilio.

Il filo del male (ambientato a Trieste alla fine degli anni ’50)

Ambientato invece a Napoli il secondo romanzo giallo pubblicato da Marsilio: “Il sintomo”

Lorenza Bellè è una scrittrice laureata in scienze politiche. Vive ad Aquileia. A Trieste ha ambientato la sua storia gotica pubblicata da Edizioni Goliardiche.

Il sangue non mente. L’eredità perduta

Alessandro Mezzena Lona è un scrittore nato a Trieste e responsabile delle pagine culturali del “Piccolo”. Ha scritto saggi sulla letteratura italiana. Nel 2013 il racconto “Non credere ai santi” vince il Premio Grado Giallo Mondadori. Nel 2014 Studio Bibliografico Volpato pubblica “La morte danza in salita. Ettore Schmitz e il caso Bottecchia”. Lo scrittore prende spunto dalla morte misteriosa di Ottavio Bottecchia per reinventare una  storia plausibile, avvalendosi dell’aiuto di Italo Svevo (Ettore Schmitz) nei panni del detective.

La morte danza in salita.

La via oscura (Noir futuristico pubblicato da Delos Digital)

Elena Vesnaver è una scrittrice nata a Trieste, diplomata all’Istituto d’Arte Drammatica della città giuliana, ha fatto per anni l’attrice teatrale. Vive a San Vito al Tagliamento in provincia di Pordenone. Insegna scrittura creativa. Nel 2015 vince il Premio Scerbanenco per il racconto “La ragazza di via Settefontane”, nello stesso anno vince anche per il racconto”Tutti mi chiamano bionda” il Premio Letterario città di Verbania for women.

La faccia nera della luna (2005 pubblicato da Magnetica Edizioni)

Sixta pixta rixa xista (storia di stregoneria ambientato nel 1600)

Le ragioni dell’inverno (pubblicato da A.Car Edizioni)

 

Udine

Pierluigi Porazzi è avvocato presso il Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia. Scrittore di gialli nato in provincia di Novara. Risiede a Tarcento in provincia di Udine. Dal 2010 Marsilio pubblica i suoi romanzi:

 

azrael

L’ombra del falco

Nemmeno il tempo di sognare

Azrael

Fabio Piuzzi è uno scrittore nato a San Daniele del Friuli in provincia di Udine. Laureato in architettura a Venezia, specializzato in Archeologia Medievale, ha scritto numerosi libri, articoli e saggi sull’archeologia. La Zonza Editore ha pubblicato nel 2000 il suo primo giallo intitolato: Shatnetz. Gli strumenti del martirio perfetto. Un efferato thriller a sfondo religioso ambientato a New York che vede protagonista un medico patologo italiano. La Edizioni Segno nel 2011 pubblica Aenigma Cruciati. L’enigma del crociato. Un altro romanzo tra il thriller e il Mistery. Nel 2014 la Morganti Editori pubblica un thriller di Piuzzi ambientato in terra friulana:

La casa dei muri parlanti

Alberto Mayhem è lo pseudonimo di Alberto Misano scrittore nato ad Oleis in provincia di Udine. Si occupa anche di Comunicazione e media.

Il ponte del diavolo (In digitale)

Trentino

Luca D’Andrea è uno scrittore e insegnante nato a Bolzano. Caso, forse, unico della letteratura gialla italiana, in quanto il suo primo romanzo è stato tradotto in 31 paesi. Un giallo ambientato nella splendida cornice dell’Alto Adige e pubblicato da Einaudi.

 

luca-dandrea

La sostanza del male

Katia Tenti è una ex funzionaria della provincia di Bolzano. Ha scritto dei romanzi gialli, che vedono come protagonista il Pubblico Ministero Jakob Dekas, pubblicati da Marsilio.

Ovunque tu vada (sono quattro storie realmente accadute e romanzate dalla scrittrice)

Nessuno muore in sogno (in uscita il 2 febbraio 2017)

 

katia-tenti

Umberto Gandini nasce a Milano, negli anni ’60 si trasferisce a Bolzano dove lavora come giornalista. Ormai in pensione si dedica alla scrittura come traduttore (germanista italiano) e scrittore. Oltre alle innumerevoli traduzioni dal tedesco ha scritto anche romanzi gialli pubblicati dalla Robin di Torino.

Le indagini abusive di Marlòve, investigatore precario

Altre indagini abusive di Marlòve, investigatore precario. Vol II

Come rubare un missile Cruise e vivere felici (romanzo ambientato negli anni’80 in alto Adige ricco di colpi di scena)

 

Alberto Zanini

Lascia un commento

*