Intervista a Rocco Ballacchino  Autore e curatore della collana “I Frillini”

INTERVISTA A ROCCO BALLACCHINO  AUTORE E CURATORE DELLA COLLANA “I FRILLINI”.

D: Ciao Rocco, c’eravamo già incontrati in occasione dell’uscita del tuo romanzo “Torino obiettivo finale”, oggi, vogliamo sapere tutto su questa novità per ragazzi edita dalla Fratelli Frilli Editori, chiamata simpaticamente, “I Frillini”. Spiegaci tutto!

R: E’ una bella sfida che vuole avvicinare i ragazzi (9-13 anni) alla lettura attraverso questi gialli in cui gli investigatori sono coetanei degli stessi lettori. Si tratta di libri “snelli” in cui sono presenti alcune tematiche care all’universo del nostro target proponendo però anche riferimenti storici e di costume relativi alle città in cui vivono. Abbiamo provato a coniugare tradizione e modernità, in poche parole e ci rivolgiamo soprattutto ai cosiddetti lettori deboli. È stato un lavoro di squadra che ha visto coinvolti, oltre al sottoscritto, l’editore Carlo Frilli, l’editor Athena Barbera e il disegnatore delle copertine Emanuele Manfredi. A marzo sono usciti i primi due volumi: il mio, I gemelli Misteri e l’invasione zombie e quello di Maria Teresa Valle, Il segreto di Forte Diamante. Da maggio arriveranno i prossimi.

D: Per te, scrivere per ragazzi è una nuova esperienza?

R: Sì, per la prima volta mi cimento in questo tipo di scrittura. Ho cercato di utilizzare periodi brevi e molti dialoghi per rendere la lettura il più digeribile possibile. Ho tentato anche di fornire un insegnamento positivo ai ragazzi attraverso quello che è il finale del libro. Spero di esserci riuscito.

D: Credi che i libri per ragazzi siano davvero solo per ragazzi?

R: Devo dire che alcuni lettori dei nostri libri “per adulti” hanno già letto i Frillini, il mio e quello di Maria Teresa, e ne sono rimasti entusiasti. Mai dire mai….

D: Come mai hai scelto gli zombie come primo argomento per il fantastico Frillino N.1?

R: Sono sincero, l’ho scelto perché volevo attirare la curiosità dei ragazzi stessi anche se per me non era un argomento familiare. Mi sono perciò documentato e ho cercato di raccontare gli zombie senza essere troppo truculento. Non sapevo, per esempio, che gli zombie non sono grado di fare le scale.

D: Vedremo ancora i Gemelli Misteri tra le avventure dei Frillini?

R: Spero proprio di sì, ma dipenderà dalla richiesta del pubblico. Se dovesse essercene bisogno sono pronto a farli scendere nuovamente in campo anche da domani.

Grazie mille; in bocca al lupo alla nuova collana I Frillini e a tutta la casa editrice indipendente Fratelli Frilli Editori!

Grazie a voi per l’ospitalità. Ah dimenticavo, potete seguire I Frillini attraverso l’omonimo canale YouTube:

www.youtube.com/channel/UC5hhIxzgh8ajNq6_tI_sy-Q?view_as=subscriber

 

 

chiacchierata con Rocco Ballacchino raccolta da Sandra Pauletto per il blog gufi narranti

Precedente Hiroshige. Visioni dal Giappone Successivo Il segreto di Forte Diamante - Maria Teresa Valle - Recensione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.